Un gruppo di lavoro contro l’odio online. Lo hanno avviato il 29 gennaio il ministro dell’innovazione tecnologica e la digitalizzazione, Paola Pisano, con il Guardasigilli Alfonso Bonafede, e il sottosegretario della presidenza del Consiglio con delega all’Editoria, Andrea Martella.

Il gruppo avrà il compito di effettuare un’analisi del fenomeno crescente dell’odio online in modo da individuarne le caratteristiche, i possibili strumenti per contrastarlo e definire le linee guida con le quali le piattaforme online possono agire per contenerne l’impatto.

Questo nuovo gruppo di lavoro sarà istituito presso l’ufficio di gabinetto del ministero dell’Innovazione sarà formato da 16 esperti esterni al governo con diverse competenze e avrà tre mesi di tempo per formulare le sue idee. Tra gli esperti chiamati al tavolo, i sociologi Stefano Epifani e Giovanni Boccia Altieri, l’avvocato Carlo Blengino, i docenti universitari Juan Carlos De Martin, Giovanni Ziccardi, Giovanna Cosenza, Sara Bentivegna, Walter Quattrociocchi. A coordinarli, l’avvocato Guido Scorza, esperto del Dipartimento per la trasformazione digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.